Home 2018-07-11T13:15:26+00:00

Presentazione

Amuleti, statuette in legno o pietra e stele decorate fanno parte della Collezione egizia dell’Accademia dei Concordi esposta a Palazzo Roncale, Rovigo, dal 14 aprile al 1 luglio 2018, e testimoniano l’antico legame tra la città e l’Egitto. 
“Egitto ritrovato. La Collezione Valsè Pantellini”, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo in collaborazione con l’Accademia dei Concordi e il Comune di Rovigo espone per la prima volta i reperti. La curatela è affidata al gruppo di lavoro Egitto Veneto, con il coordinamento del professore Emanuele Ciampini e della dottoressa Paola Zanovello. Partner del progetto sono l’Università degli Studi di Padova e l’Università Ca’ Foscari di Venezia. 

La maschera funeraria di un faraone, tavolette con caratteri geroglifici e altri reperti di carattere antropologico recentemente scoperti, oggetti di età tolemaica sia di carattere votivo che di uso domestico, sono solo alcuni dei prestigiosi pezzi che si potranno trovare nelle sale di
Palazzo Roncale.

Ad accompagnare la collezione un velo di mistero, tra ricerca e curiosità: Meryt e Baby. Sono questi i nomi delle due Mummie sempre appartenenti al prestigioso nucleo archeologico egizio dell’Accademia.
Dopo l’apertura delle teche originali nelle quali sono arrivate fino a Rovigo, le mummie saranno oggetto di una complessa indagine scientifica condotta da specialisti, che ne calcoleranno l’età (nel caso di Baby anche il sesso) e daranno un volto a questi due testimoni d’Egitto. Gli studi e tutte le operazioni necessarie saranno eseguite da medici, ricercatori ed esperti.
I visitatori potranno assistere dal vivo al lavoro di restauro che sarà eseguito sulle mummie da Cinzia Oliva, tra i massimi esperti in Italia del settore.

Un lungo viaggio dalle terre del Nilo fino a quelle del Po.
Vuoi sapere come e perché questi antichi oggetti sono arrivati a Rovigo?

La storia

Giuseppe Valsè Pantellini (Rovigo 1826 – Fiesole 1890) esiliato a causa della partecipazione ai moti d’insurrezione del Polesine nel 1848, trova rifugio al Cairo dove prende in gestione, e poi in possesso, il Grand Hotel. La struttura diventa presto un punto di riferimento per i viaggiatori del tempo: nobili, agenti dei consolati e ricchi provenienti da tutto il mondo. Al Grand Hotel del Cairo si aggiunge presto l’elegante Hotel d’Europe, altra meta fondamentale per i viaggiatori e soprattutto, per alcuni egittologi di grande fama, come Auguste-Édouard Mariette e Gaston Camille Charles Maspero.
In occasione dei festeggiamenti per l’apertura del Canale di Suez, Valsè Pantellini viene scelto dal Vicerè d’Egitto per alloggiare e assistere gli ospiti internazionali. Con il tempo cresce così tanto la fama dell’imprenditore, che nel 1877 l’allora Presidente dell’Accademia dei Concordi, Lorenzoni, si rivolge a lui per realizzare un museo egizio a Rovigo. È così che Pantellini, tra il 1878 e il 1879, riunisce e invia nel capoluogo rodigino preziosi reperti.
Alla donazione iniziale di Valsè Pantellini se ne aggiungono poi altri, arrivando a costituire una collezione di oltre 500 pezzi, la collezione di reperti egizi numericamente più consistente del Veneto.

Attività

laboratori domenicali

Destinatari: bambini e ragazzi da 6 a 12 anni 
 
Legno, oro, geroglifici segreti…un prezioso oggetto giunge a Rovigo da Tebe, ma chi era il suo proprietario? Scopriamolo insieme in una avvincente caccia al mistero
Durata visita guidata e laboratorio didattico: 1 ora e 30 minuti
Ingresso gratuito. Laboratorio 4 euro.
Destinatari: bambini e ragazzi da 6 a 12 anni 
 
Nell’antico Egitto proteggevano chi li indossava. Scegliamo forma, colore e materiale per creare il nostro amuleto e scopriamo i suoi poteri recitando una misteriosa formula magica
Durata visita guidata e laboratorio didattico: 1 ora e 30 minuti
Ingresso gratuito. Laboratorio 4 euro.

Destinatari: bambini e ragazzi da 6 a 12 anni

Diventa uno Scriba e dipingi la Stele del Faraone
Ingresso gratuito. Laboratorio 4 euro.

speciale scuole

Destinatari: scuole secondarie di primo e secondo grado
 
IL MONDO DI MERYT E BABY
Le misteriose mummie, reperti di punta della Collezione Egizia dell’Accademia dei Concordi, ci rivelano i segreti della millenaria civiltà lungo il Nilo: gli Dei, la concezione dell’aldilà, il rituale della mummificazione
 
EGITTO CHE PASSIONE
Stele e geroglifici, balsamari e amuleti, sigilli e collane, ci raccontano curiosi aspetti della vita quotidiana e della visione del mondo degli antichi Egizi. Un viaggio affascinante tra i numerosi reperti della raccolta rodigina
 
Durata 60 minuti
Destinatari: Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria
 
I GEROGLIFICI. UN RACCONTO FIGURATO
Caliamoci nel mondo di uno Scriba per decifrare i simboli, conoscere i linguaggi e sperimentare le tecniche della meravigliosa scrittura egizia. Laboratorio grafico-pittorico.
 
Destinatari: scuole Secondarie di primo e secondo grado
 
IL DISEGNO DELL’ARCHEOLOGO. DAL FRAMMENTO ALLA STELE
Ricostruiamo la forma originale di una stele egizia a partire da alcuni frammenti, seguendo le tecniche utilizzate dagli studiosi. Laboratorio di disegno ricostruttivo.
 
Durata visita guidata e laboratorio didattico: 1 ora e 30 minuti

informazioni

esposizione prolungata per tutto il mese di luglio

ingresso gratuito

sede

Palazzo Roncale – Piazza Vittorio Emanuele, 25

orari

Aperta dal giovedì alla domenica:
– giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 19.00
– sabato e domenica dalle 9.00 alle 20.00

visite guidate

  • (max 25 persone)
  • Visite guidate generali e visite tematiche, laboratori creativi per le scuole di ogni ordine e grado:
    gratuiti per le scuole di Padova e Rovigo, 40 euro per tutte le altre scuole
  • Visite guidate per gruppi adulti: 75 euro
  • Visite guidate per gruppi plurilingua: 85 euro
  • Visite guidate con lingua italiana dei segni: 90 euro
  • Visite guidate per ipovedenti: 50 euro
  • Visite guidate a orario fisso: 4 euro a persona - DOMENICA ore 17.00
  • Laboratori domenicali e visite per ragazzi: 4 euro a persona

call center per informazioni e prenotazioni

Call center attivo da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 18.30 e il sabato dalle 9.30 alle 13.30

norme e divieti

  • Vietato introdurre passeggini
  • Vietato telefonare
  • Vietato scattare fotografie
  • Vietato introdurre cibi / bevande
  • Vietato effettuare riprese video
  • Vietato parlare ad alta voce
  • Vietato introdurre animali

palazzo roncale

Palazzo Roncale fu costruito tra il 1550 e il 1562 per volontà di Giovanni Roncale, desideroso di celebrare l’ascesa sociale ed economica della sua famiglia. Edificio dalle linee sobrie e severe caratteristiche del Rinascimento maturo, nel corso dell’800 perde la sua originaria destinazione residenziale e agli inizi del ‘900 viene acquistato dalla Banca Agricola che lo salva dal degrado generale a cui sta andando incontro.
Solo con i restauri promossi dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo tra il 2008 e il 2013 l’edificio viene ripristinato nel suo assetto cinquecentesco e adattato a luogo per incontri culturali ed esposizioni, con sale destinate a rappresentare l’identità socio-culturale della comunità rodigina.
Dopo aver ospitato la Pinacoteca e le collezioni d’arte dell’Accademia dei Concordi, dal 14 aprile ospita parte della collezione egizia sempre di proprietà dell’Accademia.

gallery

Foto di Claudia Difra | www.claudiadifra.com